Primavera, Si umidità miniera in templi…

Primavera, Si umidità miniera in templi.
Minerali di emicrania fiore pentola piena.
ghiaccio appassito. Ma l'odore di Giacinto
Che i minerali dolore, col quale è sbocciato.

Convergente cuneo luce. E questo a cuneo
Comunemente strappato da sotto i bordi,
Come pavimenti foglia tigli e un mantello
I brandelli sono strappati frazione pioggia.

Dove comincia il cielo vuoti,
quando, ovunque si guardi, senza riposo
i passi, di punti di vista, nei sogni e voci
aprire i cantieri, stucha zadvizhkoy secolo!

Dietro di lei in movimento, serate
E la notte buche trascinato,
Come catena strappata a metà,
arrugginito, l'antica capitale.

lei sonagli, una volta che le catene
Sonaglio in grado di spostare il prigioniero,
E tuona e col favore delle tenebre
Si va alla battuta d'arresto ferrovia suburbana.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Boris Pasternak
Aggiungi un commento

  1. Pushkin

    Полная бездарность

    rispondere